giovedì 12 gennaio 2012

CHE FREDDO

Evidentemente l'alcool che avevo in circolo nelle vene si è del tutto esaurito.
Risento già in modo abnorme del ritorno alla vita grama.
Il lavoro, i colleghi, le incomprensioni, la famiglia, i dubbi, i problemi, le preoccupazioni, certe amiche che non capiscono, certi ex che non si rassegnano.
Mi sono accorta di essere dimagrita.
Il cibo è stato l'ultimo dei miei pensieri, questi giorni.
Come il sonno.
E adesso ho un tarlo nella mente, oltre che un principio di mal di gola, chissà perchè (domanda retorica, visto che le mie corde vocali hanno vibrato incessantemente).
Se devo farlo, questo è il momento giusto.
Se devo andare, devo cominciare a programmarlo sin da ora.
E diamine se è dura.
Solo che se non ci provo non lo so.
E fanculo le implicazioni.
Non costringo nessuno ad assecondarmi.
Non ho costretto nessuno ad amarmi, accogliermi, seguirmi, o lasciarmi andare.
Non ho chiesto nulla e non intendo chiedere nulla.
Voglio solo cogliere l'opportunità che forse mi viene offerta e che con le mie mani voglio tentare di crearmi.
E poi si vedrà.
Ho tempo per rifletterci ancora un po'.
E mentre ci penso il tempo ricomincia a volare e si riduce considerevolmente.

Dannazione.

8 commenti:

jocker ha detto...

Carpe diem!

Il Gabbrio ha detto...

Vai e, se posso, vai col sorriso sulle labbra. Il resto: i pensieri, gli altri, il caos, sfruttali come carburante.

P.S.: Aaaaaaaaaaaaaah, il lettore manda "forbidden colours" Stupenda!!!

.come.fossi.acqua. ha detto...

joker, ho il problema inverso! :)))

acchiappo anche quando non dovrei, il momento.

ma credo che la vita vada accolta, non respinta, con tutto quello che porta con se'...

.come.fossi.acqua. ha detto...

gabbrio, temo che sia carburante che prende fuoco facilmente...

rischio di fare un gran falò a trattenermi! :)))

per andare devo sistemare un po' di cose, mettermi sotto a combinare altre cose, chiuderne altre, vedere a chi affidarle in caso di mia assenza.

prima di andare, se decido di andare, devo sistemare un po' di cose.

credo sarà l'obiettivo fino a pasqua, mettere ordine e chiudere, affidare e delegare.

chissà... ;-)

ma cos'è che suoni?

Il Gabbrio ha detto...

Beh, ma il carburante serve per andare avanti, va sfruttato nel modo migliore! Quanto alla domanda, suono il basso elettrico! : )

.come.fossi.acqua. ha detto...

ah, ecco, un bassista! :)

complimenti per le scelte musicali!

(si, vabbè, sono di parte dai...)

:)))

Il Gabbrio ha detto...

"un bassista"... è un male? : )

.come.fossi.acqua. ha detto...

la categoria "musicista" non è mai un male.

certo, ho incontrato qualche batterista un po' folkloristico, ma sui bassisti nulla da dire ;-))