giovedì 26 gennaio 2012

KIMBRA

Mi sono innamorata.
Lei si chiama Kimbra.
Non so quando riemergerò da questo amore.
Probabilmente dopo avere ascoltato fino alla noia, come faccio di solito, questo pezzo e tutto quello che riesco a trovare di quest'artista.

Ve l'ho mai detto che vivo di poche cose importanti?
Una di queste è la musica.

E si, questo post sarà breve e poco criptico come buona parte dei precedenti.
Oggi sono contenta.
Sarà che ho chiuso un lavoro (per cui mi affliggevo e preoccupavo da tempo, oltre un anno per essere precisi, e cui mi dedicavo da altrettanto tempo) decisamente alla grande.
E ho approfittato del lungo viaggio di andata e ritorno per fare due chiacchiere con una delle persone più importanti della mia vita ("Spegni la radio! Fammi parlare senza distrazioni, che ultimamente è un po' che non parliamo io e te").
Fuori, nonostante l'aria gelida, splende un sole incredibile aggrappato ad un cielo terso senza nuvole, ed il mare è un groviglio di correnti che si intrecciano tra il turchese e lo smeraldo fino all'orizzonte.
Si vedono addirittura le isole.

Una meraviglia per gli occhi.


4 commenti:

jocker ha detto...

Giornata splendida direi... ;)

.come.fossi.acqua. ha detto...

jocker, già.
e come le cose splendide è subito finita.
ma oggi c'è ancora sole, almeno quello! ;-)

Stefy ha detto...

mai sentita questa canzone, non è proprio il mio genere. Ciaoo!!!

.come.fossi.acqua. ha detto...

stefy, de gustibus :)
ciao!