giovedì 22 marzo 2012

PENNETTE AL SALMONE


PREAMBOLO
La ricetta è di quelle più sputtanate, lo so, ma ho apportato una variante da leccarsi i baffi che ho provato proprio oggi a pranzo.
Con le quantità dei sughi per la pasta in genere vado a occhio, non peso nulla, assaggio (per questo i dolci da cuocere in forno, con quelle dosi rigide e quelle fasi inderogabili e consequenziali, non mi vengono bene!)
In genere questo sugo, o salsa che dir si voglia, comincio a prepararlo dopo avere messo l'acqua per la pasta sul fuoco. Richiede davvero poco tempo, quello necessario per la cottura della pasta, appunto.

INGREDIENTI
Questi gli ingredienti e le dosi approssimative per 4 persone:
  - una padella capiente (con i bordi alti, perchè no!);
  - olio rigorosamente d'oliva (creare uno strato sottile sul fondo della padella)
  - cipolla bianca/rossa/scalogno a piacimento;
  - salmone affumicato/salmone fresco da 150 grammi circa;
  - più o meno mezzo bicchiere di passata di pomodoro;
  - più o meno mezzo bicchiere di vino bianco;
  - una confezione di panna per cucinare;
  - e, ingrediente segreto (!), mezzo bicchiere o poco più di yogurt bianco;
  - sale q.b. (ovvero, quello che si cucina va assaggiato ed eventualmente aggiustato)

PRECISAZIONI
Oh, il bicchiere al quale mi riferisco non è quello della cucina delle fate: è un bel bicchierone grande!
Con il sale andateci con mano leggera e per gradi. Il sugo sciapo si può aggiustare, quello troppo salato sarà comunque troppo salato.
Infine, le quantità che ho indicato sono a discrezione, modificarle un poco non vanifica il sugo, lo rende più accattivante. Il rischio è solo quello di trovare una versione ancora più gustosa. Personalizzare le ricette non è reato e non viola alcun copyright!

PREPARAZIONE
A fiamma lenta, fate soffriggere la cipolla nell'olio senza carbonizzarla (il soffritto è un momento cruciale: non mettetevi al telefono, non andate al bagno, lasciate perdere il pc. In realtà queste raccomandazioni le rivolgo ogni volta a me stessa, ma invano...), e unite il salmone tagliato a pezzettini.
Dopo aver fatto insaporire il salmone nel soffritto, si può aggiungere il vino bianco e farlo asciugare.
La fiamma potete alzarla un pochettino a piacimento per rendere più rapida la cottura.
Quando il vino avrà insaporito il salmone e sarà quasi completamente evaporato/asciugato, aggiungere la salsa di pomodoro, e farla cuocere almeno 10 minuti a fiamma lenta.
Una volta cotto il sugo, aggiungete la panna e lo yogurt e lasciate cuocere.
Il colore dovrebbe tendere al rosa.
Se è più sul rosso, avrete messo troppo pomodoro.
Per aggiustarla aggiungete più panna o yogurt.
Il procedimento è identico a quello che da bambini si utilizzava a scuola con la tempera bianca e quella rossa per ottenere il rosa. E che si ritrova anche nella salsa rosa che si prepara per il cocktail di gamberetti.
Nel frattempo che il sugo avrà finito di cuocersi, la pasta sarà pronta.
Scolatela e fatela saltare per qualche minuto nella padella con il sugo per farla insaporire.

E servite in tavola, accompagnando naturalmente con un po' di vino, manco a dirlo!

6 commenti:

Primo Ultimo ha detto...

Che tipo di yogurt? Quello normale o quello greco?

.come.fossi.acqua. ha detto...

primo, yogurt bianco normale, non greco.
lo uso anche per fare lo tzatziki.
tanta differenza con lo yogurt greco non ce la trovo.
o se c'è, il nostro yogurt costituisc comunque un ottimo surrogato ;-)

mgg64 ha detto...

io lo yogurt non l'avevo mai messo...ci provo e poi ti faccio sapere..tanto qua da me si mangiano pure i sassi se sò conditi! (grazie per il tuo commento...)

.come.fossi.acqua. ha detto...

mgg, a me piace :)

magari se un cuoco esperto passa di qui si mette le mani nei capelli per il guazzabuglio, ma a casa nessuno si è lamentato. anzi, a dire il vero, non si sono neanche accorti che ho aggiunto l'ingrediente segreto... :)))

lasnues ha detto...

ecco...
m'hai dato un'idea per il mio pranzo di domenica....voglio fare gli gnocchi, ma se non dovessi riuscirci per questioni di tempo, vado di penne e salmone e provo questa ricetta....

a casa dei miei non posso provarla perchè mio padre ama le cose senza aggiunte di salse ...tipo panna e co !

:)

.come.fossi.acqua. ha detto...

las, l'avversione alle salse da me è stata superata da qualche annetto
:))))

merito anche delle pennette al salmone!