martedì 3 aprile 2012

NELLE CARTE

Sto letteralmente affogando nelle carte.
Dovrei mettere ordine, ma giuro, non riesco.
Continuano ad arrivare lettere, fax e quanto altro.
E mi viene l'ansia quando cerco qualcosa e non la trovo e penso "ommioddio l'ho persa e ora come facciooo!".
Stamattina ho sistemato un po' la mail, cancellando un sacco di roba.
Dall'80% sono scesa al 70% di occupazione.
Quindi il problema sostanzialmente è solo rimandato.
La verità è che non ho voglia di fare più un cavolo.
Pensare ad una vacanza a/r Italia-Mondo è l'unica cosa che mi dà sollievo.
Certo, c'è quella "r" che sta per ritorno che mi disturba un po', ma è un problema ineliminabile.
Tutto quello che vorrei, ora, è avere un po' di sano divertimento.
Dopo avere dormito di fila per qualche giorno.

2 commenti:

Primo Ultimo ha detto...

Quando le carte, anzi grossi faldoni, assediavano la mia scrivania (tempi che non rimpiango) avevo una tecnica. mettere tutto sul pavimento. Giusto per avere una sensazione di ordine.

.come.fossi.acqua. ha detto...

primo, sulla mia scrivania (due, in realtà + un tavolo a casa che è diventato il mio piccolo studio temporaneo perchè c'è di tutto sopra) oltre le carte colleziono bicchierini di caffè, carte di cioccolate, bustine di zucchero, bottiglie d'acqua.

il mio collega igienista e maniaco dell'ordine quando mi vede si fa il segno della croce.

c'ha pure provato a darmi una sistemata, ad appendermi il giubbotto sull'attaccapanni piuttosto che farmelo tenere sulla sedia, a togliermi di mezzo una tantum i bicchierini di caffè che colleziono.

ma invano.

si è rassegnato, distoglie lo sguardo e lo rivolge al cielo.

forse prega il suo dio che mi fulmini per tutto questo disordine, non so...