giovedì 6 settembre 2012

NOTTURNA, NOTTAMBULA, PROLIFICA E ACCONDISCENDENTE


Le ore di sonno, negli ultimi tempi, si sono ridotte drasticamente lasciando spazio ad un lasso di tempo maggiore per veglia e dormiveglia.
Stanno succedendo troppe cose.
E nulla pare stia più succedendo per caso o coincidenza.
E' sconcertante.
Non riesco a capire se la mia sensibilità si sia acuita così tanto all'improvviso da avermi dotato di nuovi occhi, o se più semplicemente le cose stiano solo accadendo intorno a me, inducendomi a prenderne coscienza.

Mi arrivano i tasselli giusti - si, giusti, nella loro assoluta follia - nelle mani, mi piovono dal cielo. Ed io lì ad incastrarli in un enorme puzzle colorato e pieno di vita, a mio personalissimo gusto...

4 commenti:

Alice Fabiani ha detto...

Io lo definisco un ampliamento di coscienza, più luce e più chiarezza. Che porta confusione, ma va bene!

.come.fossi.acqua. ha detto...

alice, un ampliamento di coscienza?
perchè no! :)

ginocchiaapunta ha detto...

io lo definisco culo, ma io si sa, son fatalista..
:)

.come.fossi.acqua. ha detto...

gap, questo ricorrere straordinario di coincidenze mi fa pensare al destino.
che sempre una questione di culo è, certe volte! ;-)