lunedì 1 ottobre 2012

CIOCCOLATA AMARA CALDA LIQUIDA


Dopo avere constatato amaramente che il barattolo della nutella è stato riposizionato vuoto nel mobile (e avere subito il crollo della certezza matematica della sua presenza salvifica sotto il peso della crudele e deludente realtà), ho ravanato nei mobili alla ricerca di un surrogato qualsiasi della cioccolata.
Niente.
All'improvviso un pacchettino blu è apparso schiacciato in un angolo buio: il Ciobar!
Fa niente che non mi piace, per stasera andava bene pure quello.
Solo che era scaduto.

"Dite che si sarà guastato?"
"Mannnnoooooooo, è buono ancora!!!"
"Ma è scaduto a gennaio..."
"Masssssiiiiii, sarà ancora buono".
I criminali che mi hanno risposto così sono i miei genitori.
Staranno meditato di farmi fuori?

Comunque, ho messo il pentolino sul fuoco, ho assaggiato, ma il sapore fin troppo dolciastro mi ha indotta a desistere a metà cottura.
Ho ravanato di nuovo nei mobili.
Dannato periodo pre-mestruo!
Ho trovato una confezione di cacao amaro, prossimo alla scadenza, ma ancora non scaduto, e quindi ho sciacquato il pentolino, rimesso il latte, e l'ho versato.
Il sapore era decisamente amaro, così ho aggiunto un pochettino di zucchero di canna.

Mentre giravo il cucchiaio nel pentolino, nella lunghissimissima attesa che si addensasse un pochettino il tutto, ho cominciato a fare strani pensieri.
Del tipo che potevo aggiungere un tuorlo d'uovo.
Magari anche un po' di farina.
("Spe', ma c'è pure la panna da montare in frigo, potrei...").

Ecco, no, non l'ho fatto.
Ho continuato a girare il cucchiaio.
Ho pensato che chi s'accontenta gode, in fondo, certe volte.
E sono già stata fortunata a trovare un po' di cacao amaro per rischiare di buttare via il tutto per fare esperimenti un po' troppo ambiziosi, stasera.
Dopo avere atteso un altro po', ma invano, che si addensasse, ho tirato la cioccolata calda via dal fuoco e l'ho versata in tazza.
Decisamente meglio del ciobar, anche se un po' liquida.
Ma tant'è!




4 commenti:

ginocchiaapunta ha detto...

secondo me una punta di farina e addensava. ora mi hai fatto venire voglia di autunno.

.come.fossi.acqua. ha detto...

g.a.p., però anche l'idea dell'uovo non era male :)))

io invece ho sempre voglia d'estate.
e finchè il tempo consente conto di andare a fare qualche altro bagno ;-)

Artemisia1984 ha detto...

250 ml di latte
2 cucchiai di cacao
1 cucchiaino di farina
1 punta di vanillina
1 pizzico di peperoncino in polvere
e lo zucchero te lo regoli tu a tuo gusto..

questo rimedio te lo lascio per il prossimo pre-mestruo :)

.come.fossi.acqua. ha detto...

artemisia, grazie!
alla prossima provo la tua ricetta! :)