giovedì 8 novembre 2012

BACIATA DAL SOLE E DALLA FORTUNA


Se hanno piazzato qualche nuovo autovelox a mia insaputa, sulla strada percorsa stamattina, sono letteralmente fottuta.
Se mi hanno ripresa da vicino o da lontano, oppure di sbieco, sono ugualmente fottuta.
Se mi hanno multata perchè ho abbandonato la macchina sul ciglio della strada per carenza di strisce bianche, blu, gialle, a pois, e per l'urgenza di precipitarmi a lavoro, neanche a dirlo.
Sono fottuta.

E della macchina che si è fermata, per l'ennesima volta stamattina, proprio all'imbocco della galleria più lunga,  ma che per fortuna si è rimessa in moto subito, ne vogliamo parlare?
E del cielo e del mare, immutabili eppure in costante movimento, che oggi sono di un blu intenso, e della terraferma e dei golfi e delle isole e delle penisole che si possono scrutare al dettaglio perchè l'aria è così tersa che gli occhi si aprono su un orizzonte limpido come non mai?
E di me, che con il vestito a giromanica mi godevo i raggi del sole quasi estivo filtrati dai vetri dei finestrini mezzi aperti, nel meritato rientro a casa, guidando lungo le curve della strada adagiata sul mare?

2 commenti:

Artemisia1984 ha detto...

il mare...è da un po' che non lo vedo...bello sempre, in tutte le stagioni

.come.fossi.acqua. ha detto...

artemisia, è il mio polmone :)
lo sarà sempre...