martedì 4 dicembre 2012

INCIPIT?



I migliori inizi nascono nelle giornate piovose, con i capelli arruffati dal vento, le mani strette in tasca nel vano tentativo di preservarle dal freddo invernale ormai alle porte, vestendo lo stesso maglione comodo del giorno prima.
E così le migliori conversazioni.
Rimangono sepolte in fondo ai pensieri, in attesa di essere cavate fuori da uno sconosciuto.
O quasi.
E' quel quasi che rimane sospeso sulla soglia di un incipit che è già accaduto, tanto tempo fa, senza avere tempo e modo di evolversi.
Un'incognita che si ripropone.

E perchè non lasciare che mi avvolga un po' nelle sue spire e perdermi, se possibile?
E perdere un po' di lucidità?


2 commenti:

damiano ha detto...

se "programmi" la tua vita,rischi di incasinare il "palinsesto".un abbraccio.

.come.fossi.acqua. ha detto...

damiano, sono la regina delle decisioni prese di stomaco,
nell'ambito di una pianificazione in linea di massima ;-)