lunedì 10 giugno 2013

OGNI COSA FUORI POSTO


Mi domando se i miei termini di permanenza, nel luoghi come nei rapporti, siano determinati e determinanti.
L'inquietudine ultimamente è ai massimi storici.
Resisto perchè devo, senza sapere in fondo perchè dovrei.

Già, perchè?



2 commenti:

MichiVolo ha detto...

io ormai ci convivo da anni con l'inquietudine.

.come.fossi.acqua. ha detto...

michi... sarâ una malattia congenita? di quelle senza cura?! ad oggi, per me, non l'ho trovata...