sabato 12 dicembre 2015

UNA DONNA SENZA INTERESSI




Sarei io.
Perchè, del resto, cosa faccio nella vita?
Io non ho interessi.
Non ballo salsa.
Non vado in palestra.
Ah, già, la fotografia (leggasi con sufficienza)...
C'è gente che, ad esempio, scrive!

E lì mi è venuto in mente il blog e prima del blog una raccolta di poesie che non ho mai pubblicato, le lettere vergate a mano per alcuni ex, qualche racconto breve e un romanzo morto e sepolto in un vecchio pc, quelle sei o sette canzoni che ho scritto, ed altre cose che tengo per me.
E sono scoppiata a ridere.
Avevo contenuto la risata già sull'affermazione iniziale "non hai interessi".
Doveva girarmi una cosa via whatsapp, e mi ha detto di fare da sola con il suo cellulare.
L'occhio mi è caduto su una recentissima conversazione con una persona che mi ha pugnalato alle spalle tempo fa (che non ho aperto, ci mancherebbe, ma avrei potuto), e con cui diceva di non avere più rapporti.
E allora mi è arrivato il rumore di un chiacchiericcio molesto nella testa.
L'ingenuità dell'idiozia becera, che pensa di far fesso il prossimo suo con intelletti inadeguati, è sempre in agguato, salvo cascare nelle trappole che essa stessa tende.

"Fatto", e gli ho reso il cellulare.

Stamattina ero indecisa se mandare un messaggio nel quale palesare il mio disappunto rispetto alla sgradevolezza di certe affermazioni fatte nei miei confronti.
Ci ho riflettuto e ho cambiato idea.
Non aprirei uno spazio per un confronto, ma spianerei semplicemente la strada a inutili scuse e fantasiose giustificazioni, di quelle che costituiscono una perdita di tempo.

E' una persona senza arte nè parte, quella che mi ha detto queste cose, che passa il tempo a trastullarsi in attività varie ed eventuali con soldi che non sono suoi e che munge dalla famiglia.
Potevo incazzarmi, prendermela, e invece ho riso.
E ne ho parlato ad altri amici, di questa conversazione sulla mia persona, e ne abbiamo riso insieme.

Mi rendo conto che ci sono ancora persone cui consento di avere accesso alla mia vita, in qualche modo, perché invece di schiacciarle ho compassione di loro, e invece di ignorarle ci scambio una chiacchiera.
E' impossibile pensare di evitare in toto rapporti sociali anche con i disadattati, anche perchè sono una piaga sociale notevole, si incontrano sul lavoro come nel tempo libero.
Sono ovunque.
Quello che posso evitare è di mettermici a fare discussioni e di infilarli di testa nel muro.
E poi cosa dovrei fare?
Smantellare pezzo per pezzo le affermazioni che ha fatto?
A che pro?

Sono pur sempre una signora.
Una donna priva di interessi, pure.
Mio Dio, sono tornata a casa e ho pianto e mi sono autoflagellata ripensando a quanto sono una povera disgraziata perchè non ballo salsa e perchè non porto il culo in palestra in tutine aderenti e scollacciate.
Un culo che, a dirla tutta, se non vede la palestra e rimane al posto suo è perché le giornate che trascorro sono sempre molto intense.
Dicevo, mi stavo straziando al pensiero delle ridotte qualità su cui può fare affidamento una come me quando ho realizzato qualcosa di fondamentale.
Ecco perchè non trovo un uomo come si deve!
E' tutto chiaro adesso!
Per fortuna che qualcuno mi apre gli occhi, altrimenti continuerei a vagare, ottusa, nella mia cecità, arredata dalle lacune profonde degli interessi che non ho.
Mi domando come possa scriverne, io che rispetto alla scrittura, che bazzico quotidianamente anche per lavoro, e da sempre per passione, sono un mondo a parte e distante.
Ad ogni modo, ora so perchè mi ostino a rimanere sola.
Non è una scelta, non è perchè faccio un'accurata selezione.
Nessuno mi vuole.
Non ho nulla da offrire.

Mi mancano gli argomenti giusti.







2 commenti:

Eva C. ha detto...

Io vado in palestra dalle 3 alle 4 volte a settimana.Canto.Scrivo.Lavoro.Esco di continuo.Ho interessi?Forse.Questi interessi mi permettono di socializzare?No.Esco sempre con gli stessi amici e in palestra non parlo con nessuno.
Ascolto new wave,indie,metal,drone,industrial e ballo zumba.Si.
Rimorchio qualcosa?Nulla.
Lo considero un interesse valido?Semplicemente un modo per non diventare paralitica,dato che il mio lavoro mi tiene sempre seduta e farmi due risate.Gli interessi sono altri.Ma in ogni caso.Non c'entrano con chi incontri.Quelli,purtroppo sono casi fortuiti.
E gli idioti,si trovano in palestra,al bar,a teatro,a un concerto,a lavoro,in biblioteca,scrivono poesie o leggono fumetti.Gli idioti sono ovunque.
Nessuno mai al mondo deve giudicare gli interessi altrui.
Che si fotta il tipo.

.come.fossi.acqua. ha detto...

Eva, puó giusto fottersi da solo il tipo.

Tra parentesi, il fatto che non gliel'abbia data dici che abbia inciso sull'entitá del fastidio che ho colto nel dirmi che sono una persona senza interessi?

Come sono banali e scontati, mai che ti sorprendessero in positivo...