martedì 21 giugno 2016

DAVANTI AD UNO SCHERMO BIANCO E NERO


A lavorare, mi concedo qualche colore con la musica.
E quando alzo gli occhi verso la finestra alla mia sinistra, e l'estate oltre di lei.
Oltre me, inchiodata alla scrivania e ad una sorta di inverno gelido che dovrebbe rendermi algida, mentre invece sono solo neve che si scioglie al sole.
Sole che non sto prendendo.
Sono un mucchietto di neve davanti allo schermo di un pc.

Arriva lavoro.
Arriva gente.

Cresco.

Mi manca sempre qualcosa.


2 commenti:

Nina ha detto...

Il lavoro è importante, il sole può attendere ancora un pochino.

.come.fossi.acqua. ha detto...



eh, ma io sto lavorando troppo.
e guadagnando troppo poco.