martedì 5 luglio 2016

CADUTA IN PIEDI



Ci siamo visti.
Le pessime intenzioni hanno fagocitato voracemente quelle buone in un attimo.
È scontato che quando gli lancio un messaggio nell'etere è perché mi va di vederlo.
Da vicino.
È lampante.

Due ore circa mi sono sembrate, al solito, una manciata di secondi.

E volerne di piú quando dovrei infilare la porta e andarmene (o non varcarla affatto per entrarvi) rende la misura di quanto sia la mia coerenza a traballare quanto la sua.

I miei no scivolano via dalla bocca in fretta.

I suoi non arrivano nemmeno a fior di labbra.



Sono rientrata a casa e un amico è passato a prendermi per andare a mare, nel pomeriggio.
In moto (chè mi andava di andarci veloce, sul mare).
Abbiamo avuto un piccolo incidente.
A 40km/h circa, per la distrazione del conducente di un auto.
E lui è stato bravissimo a non inchiodare con la moto, ma ad arenarsi il piú dolcemente possibile contro la vettura.
Sono scesa sui miei piedi dalla moto, intera, lui ha riportato delle escoriazioni sulla mano, ma nulla di grave.
A parte il mio alluce, che un pochettino fa male, ma è una fesseria.

Quel che so di questa giornata è che sono cascata in piedi e che ho spinto il piede sull'acceleratore, ma è quando vado piano che succedono cose al di fuori del mio controllo.

Non sono fatta per una vita a 50 all'ora.

Mi faccio male.

7 commenti:

Annalisa Scassandra ha detto...

A volte ci si fa più male quando si va più piano, però pure quando si va veloci il rischio di impattare dolorosamente è elevato. Questo vale per i motori e per la vita.
Meno male che non ti sei fatta nulla.

Apprendista Nocchiero ha detto...

La vita è fatta di attimi ed è imprevedibile.
Magari a 120km/h non lo avreste nemmeno incrociato questo automobilista distratto.

Lieto di saperti tutta intera.

Bill Lee ha detto...


no beh tutto bello per carità ma "non sono fatta per una vita a 50 all'ora" è una frase di una sbruffonaggine incredibile, non pensi? Poi immaginavo chiudessi il post ironizzando, invece quel "mi faccio male" mette il dito nella piaga. Ci starebbe bene sulla bocca di Vin Diesel alla fine di un fast and furious. E ho detto tutto.
Ah no,
Ti prego non picchiarmi.

.come.fossi.acqua. ha detto...



annalisa, ci si schianta molto di più quando non te l'aspetti...

sul serio.

.come.fossi.acqua. ha detto...



apprendista, ogni tanto c'ho appuntamento con qualche casino.
il mio amico è stato bravissimo a regolare la manovra.
sono scesa dalla moto ferma e in piedi.

solo che ho messo l'alluce un po' in fallo...
per questo duole.
a mare scendo con le infradito...

.come.fossi.acqua. ha detto...



bill, non ti picchio, stai sereno, era mera provocazione la mia! :))))

il riferimento alla vita a 50 all'ora è per via di un tale che tempo fa mi fece fare un giro sulla sua fuoristrada a quella velocità, e a me venne l'orticaria per la lentezza, e glielo dissi.

che una vita a 50 all'ora non fa per me.

ma poi bill, se devo morire, preferisco morire, nell'ordine:
- di vecchiaia;
- per una magnifica e tragica e inevitabile fatalità, mentre mi oppongo alla sorte.

a 50 all'ora no, dai.
è triste...


kovalski ha detto...

ahahah