lunedì 28 novembre 2016

PROFONDO SUD E MALATO



"Suo figlio dovrebbe stare lontano da quella"
"Prego?"
"Eh, quella ha più di quarant'anni. Sposata, ripudiata dal marito, sta dietro a ogni uomo della zona, è a caccia di marito e bla bla bla..."
"..."
"Glielo dovreste dire di lasciarla perdere... Ma poi, con tante ragazze che abbiamo qui!
C'è la figlia del notaio ad esempio (segue elenco di proprietà terriere e conti in banca). Dovrebbe frequentare lei."


A parte l'età, a parte che non mi sono mai sposata e non sono mai stata "ripudiata" (e la scena del ripudio, nella mia testa, non lo nego, mi fa pure sghignazzare), non sono mai stata a caccia di marito e nemmeno ho frequentato che una manciata di persone del mio Comune, non riesco ad avere comprensione di questi parassiti che cercano di accasare i casi umani gettando merda sul prossimo, la sottoscritta nel caso di specie.

Io manco li conosco, 'sti poveracci.

So dove abitano, però.

Il che, per come l'ho scritto, ha un vago tono minatorio, per loro ovviamente.

Ecco, io la violenza ritengo sia l'extrema ratio.
In casi come questo, in cui gente malata avvicina l'uomo che frequento, o la sua famiglia, che non è di qui, riferendo fatti fantomatici sul mio conto, penso di poter revisionare certe mie scelte.
E magari non arrivo alla violenza fisica, che è una cosa spregevole quanto le fandonie che questi poveracci hanno distribuito sul mio conto, ma farmi scivolare addosso certe cose significherebbe avallare questi comportamenti da profondo sud (e malato) che non mi appartengono.

Devo solo accuratamente vagliare come e dove colpirli.

Mica oggi.

Non mancherò di cogliere qualunque occasione mi si presenterà.

Sono lungimirante, io.

E parecchio infastidita.







6 commenti:

Bill Lee ha detto...

hahaha devi agire in fretta poi sennò la rabbia passa e ti ritrovi a pensare
"massssì, vabbbè, io sono superiore a ste cose, chissenefrega".
E invece no, prendi un martello, spacca qualche cranio!

.come.fossi.acqua. ha detto...



Bill, hanno invitato i genitori di lui a prendere un caffè a casa loro "per far conoscere i ragazzi".

"Sono capitato nel medioevo?" mi ha chiesto lui.

Che vergogna, guarda...
Inqualificabili.
Gente che campa di impicci e imbrogli, a livello locale, e passa la vita al bar a invetare frottole sugli altri.

Bulut ha detto...

Ma che gente stronza!
Devi avere davvero una grande pazienza (ma comunque, sii lungimirante: cogli le occasioni che si presenteranno...)

.come.fossi.acqua. ha detto...


Bulut, non hai idea...

sara-sky ha detto...

non ho parole...e dire che di profondo sud ne capisco!

.come.fossi.acqua. ha detto...



Sara, ma qua stiamo inguaiati sul serio!!!