martedì 10 aprile 2018

LA VITA MANCATA CORRE SULLE ROTELLE DELLE VALIGIE DA DISFARE


Eccola la vita mancata.
Quella in terra straniera, dove però in fondo siamo entrambi sempre stati di casa.
Quella che poteva essere una vita alternativa e che invece vivremo ormai da turisti, quando ne avremo voglia.
Le valigie sono fatte.
Le valigie vanno disfatte.
Faremo delle borse, adesso, per spostare le nostre esistenze lungo altre direttrici.
Non sono più valigie, però.
Manca loro l'agonia degli addii.
La nostalgia di ciò che si perde per guadagnare qualcosa di nuovo e di buono.
Di migliore.
Ci sorridiamo, con le valigie sotto le mani, separati dalla gente che affolla il tram.
Ci sorridiamo e ci guardiamo e non esiste niente altro.
Solo il mondo che scorre oltre il vetro, e intorno a noi.