venerdì 9 gennaio 2015

RICHIESTE IMPROBABILI



"Ciao, come stai? Stavo pensando... Perché non inviti X a venire in Italia?"


"Perché? Che gli é successo?"


"Quel ragazzo ha il cuore spezzato. Sono convinto che gli farebbe piacere..."




Con quel ragazzo ho avuto una piccola storia diversi anni fa.
Una cosa estemporanea.
E di brevissima durata.
Che sinceramente non ho voglia di riaprire e coltivare oggi.
Potrei anche fargli una proposta solo per tirargli su il morale, ma se poi dovesse accettare che faccio?
Mi spiace.
Ho serbato un ottimo ricordo di lui, ma non mi va di rivederlo oggi.
Non c'entra nulla, oggi, con la mia vita.


E non voglio sembrare la solita che se ne vuole rimanere sulle sue, ma non posso invitare un tipo che vive dall'altra parte del mondo, e che nemmeno mi interessa, a venire a riaprire argomenti morti e sepolti.
Basta cazzate.
Basta.







6 commenti:

MichiVolo ha detto...

saggia decisione!

sara-sky ha detto...

concordo...saggissima! :)

.come.fossi.acqua. ha detto...

Esattamente.
Non posso sobbarcarmi i casini degli altri e crearmene io di nuovi.
Ho giá i miei!

.come.fossi.acqua. ha detto...

Concordo anche io.
E sono contenta che per una volta non mi é pesato dire di no.

sara-sky ha detto...

idem....sono quei segnali di un cambiamento in corso :)

.come.fossi.acqua. ha detto...

vero... è u cambiamento impercettibile, all'apparenza, ma profondo.
radicato.
e si traduce in un no più convinto.