martedì 18 dicembre 2012

MY COMFORT ZONE



Mi domando se ne sono davvero capace.
Non di addentrami al di fuori della mia "comfort zone", quanto di avere il coraggio e la costanza di rimanerci.
L'altra notte ho sognato che mi cascavano i denti.
Probabilmente, a livello inconscio, sto risentendo della mole mediatica di informazioni a raffica sulla fantomatica profezia della fine del mondo.
Tanto è vero che sto mangiando come se dovessi fare scorte per far fronte a chissà quale calamità.
E magari la verità è che mi sogno che mi cascano i denti perchè sto decisamente abusando di cioccolata.
Però, in fondo, venisse la fine del mondo, non rimpiangerei nulla.
Ho fatto tutto quello che volevo fare.
Ho vissuto.
Ho amato.
Ho viaggiato.
E ho anche studiato e lavorato tanto.
Mi sono pure incazzata tanto, e questa cosa potevo decisamente risparmiarmela, nella prospettiva di una prematura fine del mondo.
Potrei morire domani, o questo fine settimana, ma a saperlo con certezza mi eviterei l'abbuffata di lavoro pre-natalizia se proprio proprio non ci dovesse essere un domani.
Non perderei nemmeno tempo a dire certi vaffanculo, tanto i destinatari ideali di certe parole me le hanno già lette in bocca o negli occhi.
Non lascio conti in sospeso.
Ma gli ultimi scampoli di vita me li concederei sicuro, ecco.

4 commenti:

red ha detto...

che poi il mondo non è che finisce.
lo mettono solo in pausa.
forse cambiano canale.
tutto qui.

MichiVolo ha detto...

Io al contrario di te credo di avere tanti rimpianti.

.come.fossi.acqua. ha detto...

red, speriamo che il nuovo palinsesto tv sia qualitativamente superiore ;-)

.come.fossi.acqua. ha detto...

michi, fossi in te sfrutterei questi giorni che ci separano dalla "fine" del mondo per rimediare.
ci sono cose per cui non è mai troppo tardi...