martedì 27 settembre 2016

LA FOTO CON L'ORSO



Da bambini, mio padre ci portò in vacanza on the road in ex Jugoslavia.

Luogo insolito, lo riconosco, e un tipo di viaggio che sicuramente non è per tutti.

Ai bordi di una strada, uno zingaro si faceva pagare per fare la foto con un orso bruno che portava al guinzaglio.

Senza museruola, ovviamente.

E il guinzaglio era attaccato all'esile e denutrito braccio dello zingaro.

Considerato lo slancio con il quale socializzavo con ogni forma animale, da bambina - che ho mantenuto in età adulta - mio padre mi ha fatto fare la foto con l'orso.


Questo ricordo ci è tornato in mente l'altro giorno e ne abbiamo riso.



Mi reputo estremamente fortunata per essere sopravvissuta alla scellerataggine dei miei genitori.

Se sono sopravvissuta a loro e all'orso, posso sopravvivere anche ad altro.

4 commenti:

Nina ha detto...

Anche io ho dei ricordi stupendi con mio padre, sebbene non co sia ormai più da anni.

Viaggiatore Immaginario ha detto...

Potresti farcela vedere questa foto! ;)

.come.fossi.acqua. ha detto...


Nina, i miei ricordi non sono tutti belli.
Alcuni fanno veramente ridere, però, tipo questo.

Mi spiace per tuo padre.
Non oso immaginare il peso dell'assenza.

.come.fossi.acqua. ha detto...



Viaggiatore, ho la stessa faccia di allora.
Sono riconoscibile, mi salta l'anonimato che preservo con tanta tenacia! ;))